Kimolos

 

Kimolos dagli anni antichi era “monopolis”. Cosi anche oggi ha un unico Villaggio, dove non c’è una grande piazza centrale, ma molte piccole come della Teoskepasti, di Ghiorghila (con pozzo), di Kampou (dove ci sono anche le giostre), mentre la più grande è quella della Scuola. Quartieri più piccoli dove ci sono abitanti specialmente d’ estate, mentre in inverno sono di meno , sono Psathi (il porto), Goupa, Kara, Prassa, Aliki, Bonatsa e Deka.

Esplorate i vicoli del Villaggio e scoprite i suoi tocchi grafici e cicladici. Per imparare di più per il luogo, proponiamo di visitare l’ archeologico di fronte al tempio di Capo Guida, il folclore dentro al castello e il museo Marittimo.

Con il taxi d’acqua potete fare il giro dell’ isola e godere le spiagge vergini settentrionali dell’ isola oppure visitare la vicina Poliego, Milos o anche Sifnos.

Se amate camminare, decine di sentieri rurali vi portano su ogni posto di Kimolos.

 

Geologia

Veneti e Franchi hanno chiamato Kimolos “Arzantiera” cioè argento per le sue scogliere grigiastre. Alcuni viaggiatori ritengono che il nome è dovuto alle antiche miniere d'argento, , le quali però non sono state trovate fino ad oggi.
Diversamente dalla maggior parte delle Cicladi, costituite principalmente da rocce metamorfiche, Kimolos è in gran parte il prodotto di intensa attività vulcanica in quanto si trova nella zona esterna dell'arco vulcanico del Mar Egeo e le tracce di attività vulcanica sono evidenti in molte parti del isola: sorgenti termali e formazioni geologiche particolari che rendono paesaggi di rara bellezza.

 

Skiadi

Nella parte nord- occidentale di Kimolos c’è un enorme fungo di pietra che gli abitanti chiamano “Skiadi”. Si tratta di un monumento della natura che è situato nel mezzo ad uno spiazzo nudo con vista splendida: abbraccia le rive sud-occidentali ed occidentali dell’ isola (Ellinika. Mavrospilia. Athinias) ma anche una grande parte di Milos. La sua creazione è dovuta alle sue diverse rocce, con il più morbido della base a corrodersi dai venti forti, che ha come risultato diventare sempre più stretto, mentre la cima che è più dura, rimane quasi intatta.

È incluso nell’ Atlante dei monumenti geologici dell’ Egeo ed è una vera attrazione.

 

Chiese

Nonostante la sua piccola dimensione, Kimolos conta più di ottanta chiese e cappelle, alcuni delle quali veramente uniche per il loro valore architettonico, iconostasi e le loro icone.

Spiagge a Kimolos

Kimolos ha spiagge uniche che vale la pena di visitarle:

Rema

Villaggio di pescatori con una cornice di roccia imponente e fili (grotte dove le barche sono tenute in inverno). Potete andarci a piedi dal mulino.

Klima

Spiaggia tranquilla con sabbia, nella strada per Prassa.

Prassa

Organizzata con Beach Bar e musica, è la spiaggia più popolare dell’ isola. Ha una bellezza eccezionale con sabbia bianca e acque azzurre.

All'ingresso del villaggio ci sono le terme, la cui funzione non è continua.

Aliki, Bonatsa, Kalamitsi

Spiagge l’ una accanto all'altra con salsedine, lentisci e acque poco profonde e strapulite. Nelle vicinanze si trovano una varietà di ristoranti.
Bonatsa è organizzata con Beach Bar.

Ellinika, Mavrospilia

Se il tempo ve lo permette, all’ Ellinika avrete la possibilità di vedere l'antica città sommersa e le catacombe, mentre a Mavrospilia potrete godere l’ incantevole tramonto. Queste spiagge sono esposte al lato ovest dell’ isola, raggiungibili con la propria barca, il taxi d'acqua facendo il giro dell'isola, o in auto.

Grotta di Gerakia

Grotta esotica con acque turchesi bellissime. È possibile visitarla con il taxi d'acqua facendo il giro dell'isola.

Monasteri, Sufi, Agioklima

Isolate baie. In Agioklima c’è una sorgente calda che fluisce verso il mare. Raggiungibile con il taxi d’ acqua o in auto di trazione integrale(4x4).

Alberghi

Alberghi

Destinazioni

Destinazioni

Fotografie

Fotografie

Aria Concept Store

Aria Concept Store

Prezzi & Prenotazioni

House of P&J L.Fermor

Press

Press

Special Offers

Special Offers

Prezzi & Prenotazioni

Prenotazioni